domenica 5 aprile 2015

Gnocchi di polenta ai funghi ripieni di speck e galaverna

In occasione delle festività pasquali ho preparato la seconda ricetta per il contest Latti da mangiare.


La Storica Fattoria il Palagiaccio caseificio artigianale, situato nel cuore della Toscana tra le colline del Mugello chiama i migliori foodblogger italiani a sfidarsi nel concorso indetto “latti da mangiare” con lo scopo di unire tradizione e innovazione. La tradizione secolare della fattoria nella produzione di formaggi di eccellenza incontra la creatività, il gusto, la passione e la professionalità, esclusiva degli chefblogger italiani, per dare vita a una ricetta, un piatto indimenticabile, realizzato, con materie prime a filiera colta, genuine, di qualità. 




La mia ricetta ha tra i suoi ingredienti principali Galaverna del Mugello, un formaggio a pasta cremificata, tenera e buccia commestibile a “crosta fiorita” bianca di delicata muffa nobile. 

Il Galaverna ha un gusto dolce e si sposa bene con miele di melata, mostarde o caramellati. 





DIMMI CON CHI VAI E TI DIRO' CHI SEI oggi propone

Gnocchi di polenta ai funghi ripieni di speck e galaverna

Ingredienti: 200 gr di polenta gialla istantanea, 10 gr funghi porcini secchi, sale q.b., olio evo q.b., 150 gr di speck a cubetti, 150 gr di galaverna, burro q.b., 3 foglie di salvia.

Mettiamo a bagno in acqua tiepida per mezzora i funghi secchi e, una volta scolati, li facciamo cuocere per dieci minuti circa in una padella antiaderente con olio evo.
In un litro di acqua calda, aggiungiamo un cucchiaino colmo di sale e la polenta istantanea; portiamo l'acqua ad ebollizione e mescoliamo con una frusta per qualche minuto, per evitare la formazione di grumi.
Aggiungiamo i funghi secchi, li amalgamiamo alla polenta e scodelliamo su un tagliere.

Quando la polenta si è raffreddata, la tagliamo a fette e farciamo ogni fetta con cubetti di speck e una fettina di galaverna.





Modelliamo ogni fetta di polenta, facendone una pallina piuttosto grande. 


Aggiungiamo dei fiocchetti di burro, dei cubetti di speck e la salvia e poniamo a cuocere in forno per circa 15 minuti  a 180°, in una pirofila in terracotta.



Ed ecco il nostro piatto



Morbidi e succulenti, hanno rallegrato questa Pasqua un po' uggiosa. 

Cosa ne pensate della mia ricetta? Aspetto i vostri commenti e se gradite vedere e votare le vostre ricette preferite, potrete farlo cliccando  questo link.












Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Miracle