martedì 30 aprile 2013

Albergian...specialità e tradizione!

Come molti di voi sanno, ho lavorato per 17 anni al ricevimento di un hotel di Vigevano, la mia bella città!

I clienti arrivavano con i loro bagagli pieni di vestiti e alla partenza a noi lasciavano un bagaglio pieno di ricordi!!!



Quante storie ho ascoltato o sentito bisbigliare nella lobby dell'hotel...quanti profumi e odori si mescolavano insieme nei momenti di massima occupazione e quanti souvenir che mi portavano da tutto il mondo e che ancora conservo gelosamente.

Ancora mi sembra di sentire il brusìo che arrivava dalla sala colazioni, con il profumino fragrante delle brioches appena sfornate, l'aroma di un buon espresso e le ragazze addette alla caffetteria che correvano da un tavolo all'altro per cercare di assecondare e soddisfare le varie richieste. La preparazione del buffet la mattina richiedeva molto tempo, perché si cercava di preparare ogni giorno snack variegati e sfiziosi e di presentarli come fossero in una vetrina da ammirare prima che da gustare!

Ho respirato la stessa atmosfera leggendo la storia di Albergian 



 e ve la vado a raccontare....


Albergian è il nome di una montagna di 3043 metri davanti a Pragelato, nella valle del fiume Chisone. Poco prima c'è la ciclopica fortezza di Fenestrelle, poco più su c'è Sestriere; tutt'intorno le valli alpine, con i torrenti, gli alpeggi. 

E' in questo piccolo mondo delle montagne piemontesi che nasce Albergian nel 1908, ed è qui che nascono ancora oggi le sue specialità: il Genepin e altri liquori dalle erbe alpine, le confetture dei frutti del bosco, gli antipasti con le verdure delle vallate, il miele dei fiori d'alta quota. Bontà rara, bontà pura: una rassegna di specialità dove ogni sapore ha il gusto prezioso della tradizione.

Serafino e Secondina Ponsat, nonni degli attuali titolari, sono gli autentici pionieri di questa terra di frontiera con il loro Albergian Hotel che fu per Pragelato un vero fattore di sviluppo. L'albergo era aperto solo durante la stagione estiva, dalla primavera inoltrata all'inizio dell'autunno salivano in valle l'aristocrazia torinese e la borghesia di Pinerolo, che trasformavano l'hotel nella loro residenza estiva. Poi arrivava l'inverno e l'Albergian Hotel veniva chiuso; Serafino e Secondina Ponsat con la figlia Rosina e suo marito Giacomo Tillino preparavano marmellate, mieli, infusi di erbe, liquori e specialità gastronomiche da servire nella bella stagione agli ospiti dell'albergo. 


Inizia così la produzione artigianale della Casa Specialità Alpestri Albergian, fatta in casa per accogliere gli ospiti nella bella stagione con una grande provvista di sapori. Durante la guerra l'albergo viene danneggiato dai bombardamenti e dall'occupazione delle truppe obbligando il commissario prefettizio a dichiararne l'inabitabilità il 16/10/1944.



Terminata la guerra i proprietari ricostruirono l'albergo e nel 1952 viene costruita un'estensione dell'hotel, ma l'espansione più importante è quella commerciale che porta i prodotti Albergian in giro per il Piemonte. La Topolino Giardinetta di Adriano Tillino viene riempita di bottiglie di amaro Albergian, di Genepy, di essenza di lavanda; Albergian diventa così un marchio in bella vista sulle etichette di liquori che cominciano a comparire nei bar, nelle bottiglierie e nelle drogherie a Torino e in Piemonte. All'attività commerciale si affianca presto quella di fornitura per le grandi aziende dolciarie del tempo. 


Ancora oggi tutta la famiglia Tillino continua a dedicarsi alle bontà di valle con una passione naturale, trasmettendo di padre in figlio l'amore, le conoscenze e l'esperienza necessari a confezionare i loro prodotti di qualità consistenti in confetture, composte, sciroppi, liquori, erbe aromatiche e specialità alimentari.

La montagna non è solo il principale elemento del paesaggio ma è anche all'origine della particolarità dei prodotti: sono i profumi delle sue erbe a dare ai liquori gusti inconfondibili e ricchi di aromi . Un ambiente naturale accompagnato dalla sapienza di chi sa rispettare usi e metodi di lavorazione. La storia di Albergian si è sviluppata in questo contesto. Essere nati, vivere e lavorare in un territorio significa infatti essersi nutriti della sua storia e della sua natura.

La famiglia Tillino segue personalmente tutte le fasi della lavorazione: dalla raccolta al confezionamento delle erbe e degli integratori alimentari, dalla distillazione di essenze profumate e liquori alla selezione della frutta migliore per produrre prelibate confetture.



Albergian oggi produce con moderni impianti per le lavorazioni accessorie ma con le stesse ricette originali, gelosamente custodite che permettono di mantenere le virtù peculiari delle erbe e dei fiori impiegati, perché il loro progetto è saper conciliare i valori della tradizione con i progressi della tecnica.

Albergian produce e commercializza un'ampia gamma di prodotti:




Le confetture e le composte Albergian sono prodotti fortemente legati al territorio. La frutta e le verdure selezionate provengono dalle pianure e dalle valli del Piemonte, per 3 ottimi motivi:
La qualità delle nostre materie prime è dovuta a:

  • il Piemonte è una terra ricca, capace di regalare grandi prodotti.
  • Noi ci mettiamo un controllo scrupoloso, fatto di verifica periodica dei fornitori e delle analisi delle materie prime.
  • Cerchiamo il minimo impatto ambientale:utilizziamo solo frutta fresca entro 48 dalla raccolta, non ci piace che faccia il giro del mondo! 
Per mantenere lo standard qualitativo l'approvvigionamento di frutta è organizzato in funzione di quantitativi che potranno essere lavorati in giornata. Questo consente di non utilizzare celle frigorifere ma di produrre solo ed esclusivamente con frutta fresca raccolta da non più di 48 ore e soprattutto di mantenere inalterate le proprietà e il profumo della frutta fresca.
Dopo la pesatura dei sue soli ingredienti presenti (frutta fresca e zucchero), le pentole vengono posizionate su appositi fornelli e portate in ebollizione per una durata media di 45 minuti.

La cottura avviene con il sistema "a cielo aperto" e cioè utilizzando recipienti che consentono la naturale evaporazione della parte acquosa in eccesso, favorita dal costante rimescolamento manuale come impongono le antiche ricette.
A cottura ultimata segue l'invasamento immediato e quindi la pastorizzazione che consiste nel sottoporre i vasi ad un riscaldamento da 74 a 82 °C per 20 minuti.Il calore distrugge i microrganismi patogeni e crea nel recipiente un vuoto parziale che rende la chiusura ermetica impedendo la contaminazione.


DIMMI CON CHI VAI E TI DIRO' CHI SEI ha potuto gustare: 

 
Confettura Extra di Albicocche



Il piacere di scoprire gusti talmente antichi da essere sorprendentemente nuovi.
Senza conservanti e coloranti, prive di pectina aggiunta.
La cottura avviene a “cielo aperto” per mantenere inalterati il gusto e il profumo
della frutta fresca.








Composta di prugne


Niente zucchero, solo la naturale dolcezza della frutta.
Ottime da sole, squisite con i formaggi. 
 

Succosissima di pere martin
Il gusto della confettura e la praticità della spremuta, per un pieno di natura e di energia nei frullati, su una gustosa torta o con lo yogurt.

     

Drops alla fragola

La classica caramella Albergian, dura e tonda all’esterno, con una goccia di dolcezza al suo interno e dagli ingredienti più ricchi e naturali.




Con la confettura extra di albicocche e la composta di prugne ho realizzato dei golosi dolci di pasta sfoglia:
Ho utilizzato due sfoglie dalle quali ho ritagliato delle formine

Ho poi spalmato di composta di prugne uno strato di pasta sfoglia ed ho coperto con una altro strato di pasta sfoglia facendola bene aderire sui bordi; con i ritagli di pasta sfoglia ho disegnato dei piccoli cerchietti all'interno dei quali ho invece spalmato la confettura extra di albicocche..e così ho realizzato dei girasoli per assaporare ancora meglio tutto il gusto naturale di Albergian!


Un'altra parte di dolcetti li ho realizzati invece spalmando all'interno la confettura extra di albicocche ed esternamente decorando con la composta di prugne. Con la pasta sfoglia avanzata ho fatto delle piccole bocche per far sorridere di gusto le mie faccine!




Ed ora andiamo ad infornare i dolcetti per 20 minuti circa...


Una bella spolverizzata di zucchero a velo e il risultato è perfetto!





Se volete acquistare anche voi queste golose bontà visitate lo  

SHOP ONLINE



Per ogni altra info
ALBERGIAN SRL -  
Via Nazionale, 13
10060 Pragelato (TO)
 Tel.: (+39) 0121.374.503  
e-mail: albergian@albergian.it  






Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Miracle