mercoledì 14 novembre 2018

Niente più cavi sfilacciati con #LoctiteKintsuglue

Sono una dei fortunatissimi ambasciatori Loctite Kintsuglue per DonnaD ed ho quindi il privilegio di testare e far testare ai miei fidati collaboratori questo nuovo ed innovativo prodotto. 




Kintsuglue prende ispirazione dall'antica filosofia del kintsugi, capace di ridare nuova vita ad oggetti in ceramica, riparati con l'utilizzo di lacche d'oro o argento liquido.

Kintsuglue è una pasta modellabile e flessibile, disponibile nei colori bianco e nero, che possono essere mischiati fra loro o comunque verniciati per uniformarsi a dovere con la superficie da riparare, costruire o ricostruire, proteggere e migliorare.

I materiali sui quali trova applicazione sono legno, intonaco, plastica, ceramica, ecc.




Per riparare il mio cavetto USB, che come potete vedere dalla foto era irrimediabilmente danneggiato e precedentemente rattoppato con nastro isolante bianco, mi è bastata la terza parte di una barretta.



Ogni tavoletta kintsuglue è incartata singolarmente, ha una consistenza morbida ma non appiccicosa ed è inodore.




Ho lavorato la pasta tra le mani per qualche secondo così da renderla facilmente plasmabile, l'ho poi assottigliata fino allo spessore desiderato e vi ho avvolto l'estremità del cavo.



Qualcuno di voi mi ha chiesto: "E se dovessi sbagliare?" Nessuna paura, perché il processo di solidificazione inizia dopo circa 30 minuti, quindi avremo tutto il tempo necessario per rilavorare la pasta e plasmarla a dovere sulla superficie rotta o usurata.

Dopo avere aspettato una notte, la pasta si solidifica ma non si secca, quindi non si corre il rischio che si crepi o si sgretoli e al tatto risulta morbida e gommosa.

Una volta ben asciugata, può reggere fino a 20 kg di peso, si può verniciare ed è resistente alle alte temperature e all'acqua ma, nel caso si rendesse necessario, si rimuove molto facilmente.

Visto il risultato sorprendente con il minimo sforzo, anche mio figlio ha voluto riparare il suo cavetto e lo ha fatto in piena autonomia..come si suol dire "un gioco da ragazzi"!

Qui entrambe le estremità erano strappate, ma utilizzando le due parti restanti della tavoletta, lavorandole e livellandole come per la precedente, abbiamo fatto un ottimo recupero ed effettuato 3 riparazioni con una sola Kintsuglue.




La mia prova prodotto è stata super soddisfacente..voi cosa ne pensate?



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...