venerdì 31 maggio 2013

Lazzaris la migliore mostarda dal 1901!

La mostarda dolce o piccante è un prodotto molto particolare del nostro patrimonio culinario italiano.

La leggenda la volle scoperta nel Medioevo, dove nella bottega di uno speziale un pezzo di melone cadde erroneamente in un barile ricolmo di miele. Ritrovato tempo dopo, il frutto risultò fresco e profumato come appena colto, sprigionando un gusto squisito.

La storia, quella vera, la vede comparire in molte opere classiche di autori latini, come base di accompagnamento per pietanze importanti. Il primo documento scritto “Mostarda de fructa per feste natalizie” risale al 1393 ed è attribuito a Galeazzo Visconti, Duca di Milano; mentre, la ricetta più antica preparata con frutta, senape e zucchero, senza il mosto, viene rinvenuta nel Belgio del XVII secolo.


La ritroviamo poi, declinata in 93 varietà diverse, in molti rinomati ricettari dell’800. Della sua preparazione sono incaricati esperti farmacisti e droghieri, i moderni “speziali”.

Ricetta nata in Francia ma poi sviluppatasi in Italia, si diffuse nelle diverse città della pianura padana, come Vicenza, Mantova e soprattutto Cremona. 

Oggi vi parlo di un'azienda che sono orgogliosa di ospitare nel mio blog, che produce una delle migliori mostarde italiane dal 1901 Lazzaris


Mescolando zucchero con mele cotogne, frutta candita e olio di senape, Luigi Lazzaris ardimentoso pasticcere di Conegliano Veneto, sperimenta una salsa dagli effluvi profumati che entusiasma subito i suoi clienti.

Piccante sulla lingua, 

croccante quando la frutta candita batte sul palato, sprigionando essenze di spezie miste a zucchero mieloso.

All'assaggio, la sensazione è unica e inconfondibile, per nulla comune.
Un misto di freschezza a calore di cui si viene letteralmente invasi fin nelle narici...

È la mostarda



La sua fama impiega poco a estendersi fino alle grandi esposizioni internazionali di arte culinaria. Come una personalità degna di nota, questa composta dal gusto dolce-piccante viene insignita nel corso del secolo di ben 6 medaglie d’oro, facendo distinguere la qualità del marchio Lazzaris in tutto il mondo.

Così, nel 1922, al n. 37 di via XX settembre, si inaugura la prima piccola fabbrica per la produzione di mostarda veneta e cotognata.

Una tradizione che si tramanda di generazione in generazione, da Luigi a Eriberto, da Claudio ad Alberto.
Passano le guerre, cambiano le sedi e il marchio si rinnova iniziando a sperimentare nuove tecniche e alternativi prodotti.
Dalla mostarda veneta a quella di Cremona e di Mantova, dalla cotognata fino alle deliziose salse di frutta da abbinare ai formaggi: un successo fatto di ricerca e innovazione continua, di nuovi accostamenti e lavorazioni all’avanguardia in risposta alle moderne esigenze del mercato. Ma, prima di tutto, un successo che nasce dalla qualità nella scelta dei prodotti, provenienti anche da coltivazioni biologiche di proprietà.

E la storia continua…





Lazzaris non produce solo mostarde ma anche deliziose salse dolci e piccanti, confetture e marmellate, prodotti per gelato, etc.




DIMMI CON CHI VAI E TI DIRO' CHI SEI ha potuto testare una cospicua e variegata fornitura dei loro prodotti..ve li vado a presentare!




Le mostarde Lazzaris


Le mostarde


Mele cotogne, zucchero, frutta candita e olio di senape, sono i 4 ingredienti base.Nata come un prodotto per conservare, la mostarda sì è evoluta in una specialità 
della cucina italiana.
Cambiano le tradizioni regionali, variano abbinamenti e combinazioni: il risultato è un prodotto ricercato e mai comune.     



Mostarda di Frutta

Mostarda di Frutta

Viene prodotta con frutta candita che, immersa in sciroppo di zucchero e olio di senape puro, esprime tutto il suo caratteristico sapore.
La cura con cui viene preparata e confezionata esalta i colori e le forme della frutta: una meraviglia anche per gli occhi.
Buona da sola, ottima come dessert, accompagna tante pietanze con allegria e gusto


Ingredienti principali
Frutta candita in proporzione variabile (clementine, albicocche, ananas, pesche, brassica, fichi verdi, ciliegie bianche, ciliegie rosse, pere bianche, pere rosse, cedro); senape aroma; sciroppo di glucosio; zucchero; acqua.



Mostarda di Mele a Spicchi

Mostarda di Mele a Spicchi

Da un’antica ricetta del Lombardo-Veneto, tramandata nell’arte culinaria degli Asburgo che governarono Mantova nel 1700.
Ottenuta grazie ad una lavorazione tutta artigianale, da spicchi di mele fresche, sbucciate e candite, immerse in finissimo sciroppo di senape purificato dai semi.
Degustatela in accompagnamento a carni rosse lessate, con arrosti e con formaggi teneri.
Deliziosa in purezza, come dessert, cucinata in salsa o come ripieno in strudel e crostate.



Mostarde speciali Lazzaris



Frutta intera o sminuzzata, dagli effluvi meno pungenti e dal corpo più delicato e dolcemente candito.
Sono le "mostarde speciali" declinate in tipologie ricercate, passando per fragoline, frutti di bosco e ciliegie fino ad arrivare ai fichi, alle castagne e alle croccanti verdure.

Mostarda di fragoline 
Ingredienti principalifragoline semi-candite; senape aroma; sciroppo di glucosio; zucchero; acqua.

Ho preparato con la mostarda di fragoline e di mele Lazzaris delle

Tartellette di pasta frolla con crema pasticcera e mostarda

Per la crema pasticcera

Ingredienti e dosi:
  • 1 tuorlo
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 1 cucchiaio di farina
  • 1 bicchiere di latte
  • 1 scorza di limone o 1 stecca di vaniglia

Preparazione:
Portare ad ebollizione il latte con la scorza di limone avendo avuto cura di eliminare la parte bianca.
Nel frattempo sbattere con le fruste in un recipiente il tuorlo, lo zucchero e la farina.

Quindi versare un pochino di latte caldo nel composto, levare la scorza di limone, mescolare ed in seguito continuare a versare tutto il latte.
Rimettere la crema sul fuoco a fiamma bassa e lasciare per due o tre minuti, mescolando continuamente per non fare attaccare la crema sul fondo.



Appoggiare sulla superficie della crema qualche fiocco di burro che eviterà la formazione della pellicina.

Per la pasta frolla ho utilizzato una sfoglia già pronta; fodero gli stampini precedentemente infarinati e imburrati con la pasta frolla facendola bene aderire ai bordi. Ne bucherello il fondo con i rebbi di una forchetta; fodero con carta stagnola e fagioli secchi per non far gonfiare la pasta frolla in cottura. 


Inforno per 15 minuti circa ed ecco le tartellette pronte; vado a farcirle con la crema pasticcera e aggiungo la mostarda di mele e fragoline Lazzaris








Confetture e marmellate biologiche

Una linea di confetture che nasce dalla costante ricerca di prodotti di alta qualità, ottenuti con materie prime provenienti da agricoltura biologica e lavorate secondo le più moderne tecnologie.
Nessun trattamento chimico-sintetico per l'albero, zero impatto sul terreno e solo prodotti di origine naturale per salvaguardare i frutti dalle malattie: il tutto si traduce in qualità per la salute del consumatore.

Confettura biologica extra di pere




Salse dolci-piccanti

L'unione di polpa di frutta di altissima qualità e olio di senape regala un connubio dalla texture granulosa e profumata, che lascia spazio alla fantasia per accostamenti e usi sia a freddo sia in cottura. Adatte a tutte le stagioni, a tutte le età e di gradevole consistenza spalmabile, le salse dolci e piccanti Lazzaris sono caratterizzate dalla originale contrapposizione tra il sapore dolce del frutto e quello piccante della senape.





Salsa di peperoni: Peperoni; acqua; zucchero

Salsa di cipolle: Cipolle; zucchero; aceto di vino; sale; pepe


Con la salsa di peperoni Lazzaris oggi per pranzo abbiamo preparato:


Calamari con sugo di melanzane e salsa di peperoni

Per il sugo alle melanzane e salsa di peperoni

Metto due cucchiai di Olio Dante ConDisano  in una pentola e metto a rosolare delle fettine sottili di melanzana





Aggiungo 4 cucchiai di polpa di pomodoro, copro d'acqua, insaporisco a piacere e lascio cuocere per circa un'ora o fino a quando la melanzana si è quasi completamente sfaldata.





Quasi a fine cottura aggiungo due cucchiai di salsa di peperoni, amalgamandola bene al sugo di melanzane e lascio in cottura circa 5 minuti. Faccio intanto cuocere i calamari Delverde in acqua bollente e salata.



Vado ad impiattare...









Fagiano in salsa di peperoni

Faccio rosolare le varie parti del fagiano con olio evo, aggiungo sale pepe ed aromi



Insaporisco con un dado gusto pollo Fattoria Italia e copro d'acqua. Lascio cuocere per circa due ore.




Scaldo la salsa ai peperoni Lazzaris e ne cospargo il fagiano..





Salsa di pere: pere candite; senape aroma; sciroppo di glucosio; zucchero; acqua

Salsa di fichi: fichi canditi; senape aroma; sciroppo di glucosio; zucchero; acqua





Con la salsa di fichi e la salsa di pere Lazzaris ho preparato

Cestini di grana padano con mousse di formaggio fresco, salsa di fichi e salsa di pere

Per i cestini grattuggio abbondante grana padano, ungo una padella antiaderente con olio evo, aggiungo il formaggio e lascio che si fonda formando un disco irregolare. Lo giro con una spatola e poi ancora caldo lo appoggio sul fondo di un bicchiere cercando di dargli la forma di un cestino.


Nel frattempo prendo del formaggio spalmabile (ma potete utilizzare anche del mascarpone), aggiungo la salsa di fichi ed emulsiono con un cucchiaino.




Faccio la stessa cosa con la salsa di pere...




Una volta pronte le mousse vado a farcire due cestini con mousse di pere e due cestini con mousse di fichi




Che dite sono riuscita a deliziare un pochino i miei ospiti? Sicuramente la risposta è affermativa! Continuate a seguirmi perché posterò altre nuove delizie preparate con i prodotti Lazzaris!

                                        

Volete acquistare anche voi i prodotti Lazzaris?
Cliccate qui per avere l'elenco dei rivenditori più vicini a voi

Per ulteriori contatti

Luigi Lazzaris & Figlio s.r.l.
Viale Venezia, 72
31015 CONEGLIANO (TV) - ITALY
Tel 1. +39 0438 60668
Tel 2. +39 0438 61116
Fax +39 0438 60423


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Miracle